• Aurelio Pisano

Facebook: il confronto che uccide



la competizione tra i social

Facebook vi annoia? C'è un motivo.

Se Facebook vi rende meno felici, sappiate che non siete soli. Il più grande social media sito su Internet sta passando dall' essere un sistema nuovo e coinvolgente per socializzare a l'equivalente online di una cena aziendale. L'età media di un utente di Facebook è lentamente aumentata sino ai 40 anni - così come gli utenti giovani e giovanissimi si stanno allontanando dalla pattaforma.

Una delle destinazioni più popolari per gli adolescenti è oggi Snapchat , il sistema di "messaggistica effimera" conta ormai 100 milioni di utenti, e questa settimana, i ricercatori potrebbero aver scoperto una delle ragioni principali legate a questo successo. Un articolo pubblicato dall'Università del Michigan ha misurato l'indice di felicità relativa di individui che utilizzano diverse forme di comunicazione elettronica. Mentre Facebook, e-mail e messaggistica istantanea si classificano agli ultimi posti, Snapchat ha battuto tutti gli altri mezzi di comunicazione in quanto a infondere agli utenti il buon umore. In realtà, l'unico mezzo di comunicazione che si è classificato sopra Snapchat è la conversazione faccia a faccia.

Se l'obiettivo della comunicazione digitale è quello di simulare strettamente mondo reale e interazione, senza limitazioni geografiche Snapchat è oggi il sistema vincente. La messaggistica app , che consente agli utenti di inviare messaggi che si autodistruggono, immagini e video, ha molto più in comune con l'interazione umana reale rispetto a uno qualsiasi dei suoi concorrenti, e sta diventando evidente che i siti web come Facebook hanno gravi limitazioni quando si tratta di ciò che gli utenti apprezzano maggiormente.

Mentre la comunicazione elettronica potrebbe rendere più produttivi, è discutibile se ci renda veramente felici. Facebook, in particolare, ha affrontato una grande quantità di critiche riguardo al narcisismo e lo spirito deprimente dei suoi utenti. Come già accaduto con altre ricerche in ambito sociologico si è trovato che Facebook rende le persone depresse, ansiose, e gelose dei loro coetanei in gran parte a causa di un continuo "confronto sociale."

Ecco dunque che, allo stato attuale, la competizione sociale è vissuta meglio da categorie di utenti over 40 in luogo dei giovanissimi, che perlopiù la subiscono e ne fuggono.

Per chi opera come Manager di contenuti, come me, alla fine Facebook si rivela lo strumento di comunicazione sociale idoneo per la fascia di utenti di media età, mentre risulta veramente e in modo imbarazzante "fuori quota" per le aziende, i prodotti e i marchi con target giovane.

#news #temporarymanager #brandidentity

1 visualizzazione0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
Logo AEIO agenzia pubblicitaria